ODONOMANTOVA

Arrivabene Giovanni, Via

Tipologia Oggetto
Via Arrivabene, 1955 - 1965.
Via Arrivabene, 1955 - 1965.

Indicazioni sul soggetto

"I nomi proposti appartengono ad esimi nostri concittadini, che furono patrioti, statisti, letterati e scienziati insigni, ed il cui ricordo è ancora vivo nel cuore e nella mente di tutti noi. Perciò non dubito che il Consiglio vorrà accogliere con favore la fatta proposta"

Con queste parole il sindaco di Mantova - cav. Cesare Menghini - introduce il 31 agosto del 1891 la proposta di cambiare il nome ad alcune vie della città. Tra i nomi che compaiono nel verbale figura quello di Giovanni Arrivabene, patriota, politico ed economista, morto dieci anni prima a Mantova, che andrebbe a sostituire l'antico nome di via San Giovanni del Tempio.
Il Consigliere Siliprandi così commenta che "di Giovanni Arrivabene più dirsi ciò che fu detto di Pellegrino Rossi: 'Salì in terre straniere ad alti onori'".
Prosegue il Consigliere Posio, che si associa a Siliprandi e propone "che il nome di Giovanni Arrivabene venga posto, anziché alla Via S. Giovanni del Tempio, alla Via Concole, dove sorge il palazzo della famiglia a cui questo illustre appartenne", affermazione che trova anche il plauso del Consigliere Sartoretti.

Ascoltati tutti gli interventi, il Consiglio Comunale delibera di cambiare il nome di Via Concole in quello di Via Giovanni Arrivabene.

 

Tema

altro